Novità fresche e profumate

Lasciati ispirare: ecco una selezione delle nostre idee di bello e naturale create per renderti felice.

Parla l'esperto

19 marzo 2019
Domenica 7 Aprile in occasione di Fruttinfesta sarà con noi la dott.ssa Marika Lombardi, biologa nutrizionista del blog
“Profumo di Buono”.

Le abbiamo anticipato alcune domande in attesa di incontrarla presso Battistini vivai & garden il 7 Aprile, ore 10.
Profumo di Buono, è il titolo del tuo blog, suona già bene. Come è nata la tua passione per il cibo sano e… buono?

La mia passione per il cibo è nata proprio dalla mia passione per la cucina. Penso che mangiare sia uno dei piaceri della vita, ma allo stesso tempo ho sempre tenuto alla mia salute. Questo implica saper scegliere anche a tavola. I miei studi da nutrizionista mi hanno insegnato quest’ultima parte. Mentre la mia passione per la cucina e il buon cibo mi è stata tramandata dalla nonna materna. Il connubio delle due cose mi ha portato a mangiare sano, ma con gusto. E questo è quello che cerco di insegnare ai miei pazienti.
In questi tempi frenetici, dove si è sempre di corsa, come coniugare il poco tempo con un’alimentazione equilibrata?

Il tempo non deve impedirci di puntare sul gusto e sulla nostra salute. È vero, siamo sempre di corsa, ma sono davvero convinta che sia possibile scegliere con gusto alternative sane. Ad esempio quando preparo delle polpettine di legumi ne faccio sempre in abbondanza, in modo da averne a disposizione quando il tempo scarseggia. Oppure le verdure, ne tengo sempre un po' di pronte e pulite in frigo: durano diversi giorni e mi permettono di sceglierle quando sono di fretta e di mettere un po’ di colore in tavola.

Ci sono tanti filoni di pensiero su un corretto stile di vita: quali sono i tuoi consigli base da cui partire senza spaventarsi?

Sì, di alimentazione se ne parla ormai ovunque e in tutti i modi. Io dico semplicemente che alla base della mia idea di sana alimentazione ci sono tre parole chiavi: varietà, stagionalità e moderazione. O detto in altri termini “mangiare di tutto un po’ rispettando i doni che la natura ci fa”.

Si parla tanto di spreco alimentare in relazione al diventare più ecologicamente educati. Come possiamo evitare sprechi in cucina?

La prima cosa che mi viene in mente, forse anche la più banale, è riutilizzare gli avanzi per creare ottime ricette. In un progetto che sto presentando nelle scuole superiori della regione Emilia-Romagna ci concentriamo proprio su questo tema. I ragazzi ridonano vita a cibi rimasti in frigorifero e dispensa, semplicemente utilizzato la fantasia; solo così del pane vecchio, un pugno di spinaci e dei fagioli avanzati diventano ottimi crostini gourmet. Altri due suggerimenti che mi sento di dare sono: cucinare le giuste quantità e separare l’umido dal resto dei rifiuti.
Abituarsi a mangiare sano – non è mai troppo tardi? E invece per i nostri bambini? Come avviarli ad un’educazione alimentare?

Avviare i più piccoli all’educazione alimentare è uno degli aspetti che amo di più del mio lavoro. I bambini di oggi saranno gli adulti di domani e credo fermamente che l’alimentazione giochi un ruolo fondamentale nel formare un individuo. Penso che una cosa che si possa fare per avvicinare i bambini al mondo dell’alimentazione è far toccare loro con mano il cibo, capirne i profumi, i colori, i sapori.. Con i ragazzi che seguo nelle scuole elementari partiamo dalle tre parole che vi ho elencato sopra e proseguo facendogli riconoscere il cibo con tatto e olfatto e solo più tardi con la vista. In un altro progetto ho fatto creare ad ogni bambino la sua merenda utilizzando solo frutta, verdure e stampi da biscotti. Anche in questo caso la prima cosa che possiamo fare è utilizzare la fantasia!

Grazie per la tua disponibilità e ci vediamo presto, il 7 Aprile alle ore 10 per la conferenza a tema in occasione di Fruttinfesta.
Evento gratuito senza necessità di prenotazione.

Contatti:
Facebook: Profumo di Buono 
Instagram: profumo.di.buono